Cantante da ufficio

Succede a chi canta troppo e male in un ufficio con altri colleghi!



E’ legge il Decreto Correttivo 106/2009

Il Governo ha promulgato il Decreto Legislativo 106 del 3 agosto 2009 dal titolo “Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.”.

Il decreto è stato accompagnato da una relazione accompagnatoria datata 30 luglio.

Lug 21, 2009

Gli obblighi normativi sullo stress lavoro correlato

In attesa di un decreto correttivo del Testo Unico 81/08, è opportuno fare il punto sullo stato dell’obbligo normativo per la valutazione dello stress lavoro-correlato.

A farlo ci ha pensato cura la Direzione Sanità, Prevenzione Sanitaria ambienti di vita e di lavoro della Regione Piemonte, con un un approfondimento di M. Montrano e G. Porcellana, pubblicato sul numero di giugno del Bollettino Regionale sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro “Io scelgo la sicurezza”e  relativo a “Gli obblighi normativi sullo stress lavoro correlato”.

La conclusione dell’approfondimento è che, alla data attuale, non essendo intervenuta alcuna ulteriore proroga, l’applicazione del Decreto Legislativo 81/ 08 relativamente agli obblighi di valutazione dello stress lavoro-correlato è oggi in vigore.

L’approfondimento è pubblicato per intero in questa pagina di PuntoSicuro.

Non esce la stampa …

Bel video che ci mostra l’esplosione di una crisi da tecnostress generata dall’ennesimo malfunzionamento delle tecnologie d’ufficio.

Giu 23, 2009

Lista di controllo Stress SUVA

Suva, l’istituto svizzero per l’assicurazione e la prevenzione degli infortuni, mette a disposizione sul sul sito alcuni utili e semplici documenti che riguardano lo stress nei luoghi di lavoro.

Un ottimo esempio è la lista di controllo divisa in tre parti, dedicata espressamente allo stress e nata per verificare se esistono situazioni di stress nei luoghi di lavoro.

  • La prima parte è destinata ad individuare i problemi associati allo stress
  • Nella seconda parte le domande della lista sono relative a misure da attuare per eliminare i fattori stressanti
  • L’ultima parte della checklist è invece dedicata alla creazione di un buon clima di lavoro

Si tratta di uno strumento estremamente semplice e di facilissimo utilizzo, ma senza nessuna profondità. Può però aiutare il RSPP a farsi un’idea di massima del grado di rischio stress presente nella sua azienda.

Per scaricarla in pdf (500k) clicca qui.

error: Content is protected !!