Browsing articles tagged with " Congressi"
Mar 14, 2016

Tecnostress-Technostress: review delle più recenti ricerche internazionali sul tema.

multitasking

E’ un lavoro sporco – questo della ricerca e pubblicazione delle ultime ricerche disponibili in rete sul tema Tecnostress – ma qualcuno lo deve fare.

E lo faccio io, cercando pazientemente e pubblicando sulle pagine di questo sito titoli e link ai documenti dei più recenti studi internazionali sul tecnostress/technostress.

Eccovi una review di questi ultimi mesi.


An Empirical Analysis of Correlation Between Technostress and Job Satisfaction: A Case of KPK, Pakistan.
Asad Khan, Department of Library and Information Science, University of Peshawar; Hamid Rehman, Department of Library and Information Science, University of Peshawar; Dr. Shafiq-ur-Rehman, Department of Library and Information Science, University of the Punjab Lahore.

Challenges in Technostress Research: Guiding Future Work Emergent Research Forum papers
Stefan Tams, Department of Information Technologies HEC Montréal, QC, Canada

Assessing Technostress Among Open and Distance Learning Practitioners: A Comparative Study.
Jane-Frances Agbu, National Open University of Nigeria

Assessing the Relationship between Technical Affinity, Stress and Notifications on Smartphones.
Tilo Westermann, Quality and Usability Lab, Telekom Innovation Laboratories, TU Berlin; Ina Wechsung, Quality and Usability Lab, Telekom Innovation Laboratories, TU Berlin; Sebastian Moller, Quality and Usability Lab, Telekom Innovation Laboratories, TU Berlin.

Challenges in Technostress Research: Guiding Future Work
Emergent Research Forum papers.
Stefan Tams, Department of Information Technologies HEC Montréal, QC, Canada.

Do Technostress creators influence employee innovation?
Shalini Chandra, Assistant Professor, S P Jain School of Global Management, Singapore; Shirish C. Srivastava, Associate Professor, HEC, Paris, France; Anuragini Shirish, Doctoral Candidate, Telecom Ecole de Management (Institut Mines Télécom), Evry Cedex, France.

Impact of Technostress on Job Satisfaction and Organizational Commitment.
Wei Qiu, Thesis presented for the degree of Master of Management (Management) at Massey University, Auckland, New Zealand.



MyStress: Unobtrusive Smartphone-based Stress Detection.
Gimpel Henner, FIM Research Center, University of Augsburg, Universitaetsstr. 12, 86159 Augsburg, Germany; Regal Christian, FIM Research Center, University of Augsburg, Universitaetsstr. 12, 86159 Augsburg, Germany; Schmidt Marco, FIM Research Center, University of Augsburg, Universitaetsstr. 12, 86159 Augsburg, Germany.

Techno-stress among library professionals at the workplace in ICT era: An overview.
Ranjna, Assistant Librarian Department of Anthropology, Panjab University, Chandigarh, India.

Technostress among educator: a revisit of social cognitive perpective
Khairunnisa Harahap and Tri Effiyanti, State University of Medan, Medan, Indonesia.

Technostress and Personality Traits – Are they Associated? Evidence from Indian Bankers.
Dr. Dhiraj Sharma and Tavleen Kaur Gill, School of Management Studies, Punjabi University, Patiala, Punjab, India.

Technostress and Technology Induced State Anxiety: Scale Development and Implications – Research in Progress Paper.
David Agogo, Operations and Information Management Department, University of Massachusetts; Traci J. Hess, Operations and Information Management Department, University of Massachusetts.

Technostress effect on technology acceptance by nurse faculty.
A dissertation submitted in partial fulfillment of the requirements for the degree of Doctorate of Philosophy in Nursing Department of Nursing, Tyler University, Texas.

Technostressors and the Coping Mechanism of Academic Librarians in Davao City, Philippines.
Briccio M. Merced, Jr., University of the Philippines Mindanao, Mintal, Tugbok District, Davao City, Philippines; Merliza T. Franco, University of Mindanao, Davao City, Philippines.

The dimensions of Technostress among academic librarians of universities medical sciences in Mazandaran Province.
Afsaneh Shahrabi, M.A. Student of Knowledge and Information Science, Babol Branch, Islamic Azad University, Mazandaran, Iran; Mitra Ghiasi and Safiyeh Tahmasebi, Department of Knowledge and Information Science, Babol Branch, Islamic Azad University, Mazandaran, Iran.

Theorizing Technostress in Organizations: A Cybernetic Approach.
Thomas Fischer, University of Applied Sciences Upper Austria, Steyr, Austria; René Riedl, University of Linz, Linz, Austria.

Ott 28, 2014

Social Media Week 2015: a questo evento così importante si parlerà di tecnostress?

Social Media Week

Sta scaldando i motori la prossima edizione mondiale della Social Media Week, un momento di incontro, di conferenze e di informazione su come i social media e la tecnologia stanno cambiando economia, società e cultura in tutto il mondo.

La Social Media Week è nata per curare e condividere le idee più originali, le nuove tendenze tecnologiche e l’impatto dei social media sulle imprese, la società e la cultura. L’evento, che ospita ogni anno circa 5.000 relatori coinvolgendo oltre 70.000 e più di 1 milione di persone che si collegano attraverso i social e mobile, è considerato la più importante fonte mondiale di informazioni sul futuro della connettività umana.

L’edizione 2015 si svolgerà dal 23 al 27 febbraio 2015 come sempre in contemporanea in 5 continenti (Nord America, Sud America, Asia, Africa ed Europa) e principali città sedi dell’evento 2015 sono Amburgo, Giacarta, Lagos, Milano e New York, ma sono previsti eventi e conferenze in altre 17 città del mondo. Il programma delle conferenze per tutte le diverse sedi è ancora in fase di realizzazione.

Data l’importanza dell’avvenimento, auspico che in questa prossima edizione qualche autorevole relatore punterà l’attenzione su temi a noi cari del tecnostress, del multitasking e dell’information overload all’interno delle organizzazioni (ad esempio, come in questo bell’articolo che ho pubblicato da poco).

Faccio questo auspicio perché ero a Londra verso la fine di settembre 2014 (è sempre una gran bella città per fare qualche giorno di vacanza) ed ho avuto modo di partecipare a una giornata di conferenze, tutte di altissimo livello, ma tutte – come dire – concettualmente molto intense sui rispettivi oggetti di ricerca o sviluppo, ma poco attente alle ricadute e alle ripercussioni lavorative sugli individui/utilizzatori coinvolti nell’uso dei loro diversi progetti/prodotti.

Unico accenno al Tecnostress che ho recuperato dalle scorse edizioni di Social Media Week è questo blog post di Allison Heaps “From Conscious Computing to Digital Detox: How to Manage Techno-Stress at Work“, dove l’autrice disegna un percorso che parte dalla messa in atto di una nuova consapevolezza quotidiana nel rapporto con la tecnologia, definito “conscious computing” (bello l’esempio della ‘email apnea’ che succede quando c’è “a temporary absence or suspension of breathing, or shallow breathing, while doing email”) per arrivare a veder emergere una nuova consapevolezza anche nelle organizzazioni aziendali più evolute.

 

Ott 12, 2014

“Tecnostress lavoro correlato al lavoro” convegno AIFOS alla fiera Ambiente Lavoro 2014

CONVEGNO TECNOSTRESS CORRELATO AL LAVORO img

Durante la fiera Ambiente Lavoro 2014 – 15 salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (Bologna, Centro Fiere) – si svolgerà mercoledì 22 ottobre 2014 il Convegno “Tecnostress lavoro correlato al lavoro“, dalle 14:00 alle 17:00 presso la Sala Martini, Padiglione 36. Ingresso libero previa iscrizione a questa pagina.

Nell’ambito della Campagna Europea sulla Sicurezza sul Lavoro 2014/2015, denominata “Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato” AiFOS intende dare particolare rilievo allo studio dei rischi derivanti dal tecnostress provocato dall’utilizzo in ambito lavorativo dei dispositivi elettronici e dall’over-flow informativo riconducibile all’uso di internet e dei sistemi informativi multimediali in genere.

Interventi

  • Francesco Naviglio – L’impegno di AiFOS per divulgare il rischio tecnoStress
  • Enzo Di Frenna – TecnoStress: il nuovo rischio del lavoro digitale
  • Giovanni De Baggis – TecnoStress: il caso Sediin Spa. Formazione e valutazione del rischio
  • Carla Mammone – TecnoStress e la formazione degli operatori di sicurezza sul lavoro

La presenza al Convegno è valida per il rilascio di n. 2 crediti per Coordinatori della sicurezza, RLS e Formatori Area tematica n. 3 Relazionale in base al Decreto Interministeriale del 06/03/13.

Set 28, 2013

World Social Science Forum 2013: Digital Age, New Challenges: Insight on Technostress

World Social Science Forum 2013

Nel prossimo Ottobre 2013 si svolgere a Montreal (Canada) il World Social Science Forum 2013, dedicato alle trasformazioni sociali nell’epoca digitale.

All’interno del programma di conferenze del forum si svolgerà (Sunday, October 13, 2013 – 15:00 – 16:45Room: 516D) la relazione”Digital Age, New Challenges: Insight on Technostress” del Dr. Jane-frances Agbu, della National Open University of Nigeria. Riporto la presentazione della ricerca e stiamo in attesa del report completo.

Background: There is no doubt that we are presently in the age of digital technologies, which is a positive development but it is important to note that its rapid introduction in virtually all spheres of life could cause individuals to suffer from a combination of technology fatigue and aversion known as technostress. Technostress is defined as a modern disease of adaptation caused by an inability to cope with computer technologies in a healthy manner. It manifests itself in two distinct and related ways: in the struggle to accept computer technology, and in the more specialized form of over-identification with computer technology. Objective: Providing insight on technostress, the study seeks to assess manifestations of Technostress among students and workers. Study also ascertains relationship between technostress and psychophysiological manifestations. Method: Technostress Rating Scale (TRS), a 29-item, likert-type questionnaire will be administered to participants (e-students), drawn from the National Open University of Nigeria and bank workers drawn from Lagos metropolis. Hypotheses raised will be tested with mean, standard deviation, t-test, one-way ANOVA and correlation statistics. Informed recommendations that will build on knowledge will be made.

Tutte le informazioni sul World Social Science Forum 2013  puoi leggerle nel sito ufficiale.

Ott 18, 2011

Convegno INAIL “Strumenti per la gestione e implementazione della valutazione dello stress lavoro correlato”

Il 12 ottobre 2011 l’INAIL ha realizzato nel suo Auditorium INAIL di Roma il convegno “Strumenti per la gestione e l’implementazione della valutazione dello stress lavoro correlato

Dalla presentazione stampa:

Il convegno ha l’obiettivo di presentare le attività sviluppate da INAIL, anche in considerazione del suo rinnovato ruolo di Polo Unico della Salute e Sicurezza sul Lavoro, per la promozione della gestione e valutazione del rischio stress lavoro correlato e di offrire, altresì, un’occasione di incontro e confronto tra le istituzioni, le parti sociali e la comunità scientifica su un tema di grande attualità e rilievo.

Destinatari del convegno erano datori di lavoro, RLS, RSPP, tecnici della prevenzione, medici competenti, psicologi e in generale operatori della prevenzione. Il programma del convegno è stato il seguente:

Apertura dei lavori
Saluto di M. F. Sartori, Presidente dell’INAIL
Saluto di F. Lotito, Presidente del CIV INAIL

I SESSIONE – Moderatori: F. Galli, S. Iavicoli

  • La Piattaforma Europea PRIMA-eT nella valutazione dei rischi psicosociali: raggiungere le imprese con la formazione a distanza – S. Leka
  • La valutazione dello stress lavoro-correlato nella normativa italiana – L. Fantini
  • La metodologia INAIL per la valutazione del rischio da stress lavoro- correlato – S. Iavicoli
  • Le esperienze regionali nello sviluppo e nella sperimentazione del modello valutativo – A. Ballottin
  • Il ruolo della vigilanza nella valutazione e gestione del rischio da stress lavoro correlato – F. D’Orsi

II SESSIONE – Moderatori: G. Bonifaci, P. Apostoli

  • Tavola rotonda – Partecipanti: F. Pontrandolfi (Confindustria), C. Frascheri (CISL), L. Fantini (Min. Lavoro), G. Cesana (Univ. Milano), M. Tiraboschi (Univ. Modena e Reggio Emilia), L. Borgogni (Univ. La Sapienza Roma), S. Iavicoli (INAIL).
  • Considerazioni finali – G. Lucibello, Direttore Generale dell’INAIL

PuntoSicuro ha fatto un bell’articolo riassuntivo dei principali contributi presentati nel convegno in questo articolo.

Pagine:12»
error: Content is protected !!