Uomini e Topi: esposti dalla vita prenatale alla morte spontanea a campi elettromagnetici come quelli dei cellulari

Verso la metà di marzo, il National Toxicology Program, in collaborazione con l’Istituto Ramazzini di Bologna, ha diffuso i risultati di uno studio sulle radiazioni a radiofrequenza.

Lo studio – il più grande mai realizzato su radiazioni a radiofrequenza (RFR) – è didascaliscamente titolato “Resoconto dei risultati finali riguardanti i tumori del cervello e del cuore in ratti Sprague-Dawley esposti dalla vita prenatale alla morte spontanea a campi elettromagnetici a radiofrequenza, equivalenti alle emissioni ambientali di un ripetitore da 1.8 GHz“.

In sunto, nei ratti usati come cavie sono stati rilevati aumenti statisticamente significativi nello sviluppo di tumori. Quindi esplode la copertura mediale e divampa la percezione del rischio fra gli utilizzatori.

I telefoni cellulari possono essere un rischio per la salute? Così ci si interroga disperati e un po’ ignoranti di quanto scritto a pagina 3 di tutti i manualetti dei cellulari …

Ecco una selezione dei titoli più ‘suggestivi’ del periodo:

Tumori e telefonini, i rischi

Un lieve aumento di tumori al cuore e al cervello, dovuto all’esposizione alle radiazioni a radiofrequenza, emesse da ripetitori della telefonia mobile e a quelle, più dirette sull’organismo, emesse dai cellulari.

I cellulari provocano il cancro, conferma dalla scienza. Tumori al cervello e al cuore nei topi

Le radiazioni a radiofrequenza (RFR) emesse dai cellulari e dai ripetitori-trasmettitori per la telefonia mobile provocano il cancro. Nello specifico, aumentano il rischio di sviluppare rari tumori al cuore e al cervello.

Cellulari, studio Ramazzini: “Causano tumori molto rari”/ Rischio cresce con elevata esposizione ai ripetitori

Secondo un recente studio scientifico italiano i ripetitori per telefonia mobile causano danni, ad esempio possibili tumori cerebrali e disturbi al cuore, ecco di cosa si tratta 23 marzo 2018 Paolo Vites Un telefono cellulare Anni fa era esploso il caso: tenere per troppo tempo il cellulare vicino all’orecchio fa venire il tumore.

Tumori da cellulare: ecco lo studio italiano che conferma la pericolosità di telefonini e radiazioni per la salute umana – Meteo Web

Uno studio dell’Istituto Ramazzini di Bologna riapre un argomento molto discusso negli ultimi anni, ma sempre più controverso: i cellulari (e le radiazioni attraverso le quali si propagano i segnali) possono causare tumori?

Antenne radio per i cellulari: nei topi causano tumori delle cellule nervose

L’annuncio dei risultati preliminari, risale a fine gennaio del 2017. Adesso si è conclusa la ricerca che l’lstituto Ramazzini di Bologna, attraverso il Centro di ricerca sul cancro “Cesare Maltoni”, ha condotto per studiare l’impatto dell’esposizione umana ai livelli di radiazioni a radiofrequenza (RFR) prodotti da ripetitori e trasmettitori per la telefonia mobile.

L’elevata esposizione ai ripetitori per la telefonia mobile aumenta il rischio di tumori nei ratti – Wired

Riaperto l’annoso dibattito sui rischi per la salute dovuti all’ uso dei cellulari: uno studio guidato dall’ Istituto Ramazzini di Bologna ha individuato un aumento significativo, dunque al di sopra di un livello considerato casuale, di rare neoplasie delle cellule nervose del cuore e tumori cerebrali in un campione di topi esposti a radiazioni a radiofrequenza (Rfr) emesse dai ripetitori.

Comments are closed.

error: Content is protected !!