Tecnostress e orario di lavoro: chi può lavorare solo 5 ore al giorno?

Periodicamente – direi circa una volta all’anno, di solito in primavera – ritorna la notizia che lavorare meno ore fa lavorare meglio e con migliori risultati. Nel 2015 si parlava di 6 ore al giorno, invece di 8 o anche più, sull’esempio di aziende private ed enti pubblici svedesi. Però… Leggi tutto »Tecnostress e orario di lavoro: chi può lavorare solo 5 ore al giorno?

Stress lavoro correlato nel settore bancario: ma dov’è il tecnostress?

E’ indubbio che il settore bancario è fortemente tecnologizzato, e i suoi lavoratori sono sottoposto all’utilizzo – spesso intensivo in attività particolati – di tecnologie digitali e informative. E’ quindi un luogo di lavoro che è ragionevole immaginare come favorevole allo sviluppo di sindromi da tecnostress. Invece, mi dispiace vedere… Leggi tutto »Stress lavoro correlato nel settore bancario: ma dov’è il tecnostress?

Allarme ‘smartphone walking’: 1 persona su 2 rischia la propria sicurezza

Dati drammatici per lo “smartphone walking” in Italia, attività che provoca sempre più incidenti, perfino mortali: ha contagiato il 53% degli italiani che sembra non vogliono saperne di staccare gli occhi dal telefonino, neppure in strada. Lo “smartphone walking” viene praticato soprattutto nelle grandi metropoli come Milano (61%) e Roma… Leggi tutto »Allarme ‘smartphone walking’: 1 persona su 2 rischia la propria sicurezza

Allarme Tecnostress per i medici e i lavoratori della sanità

Alle tante cause che si annoverano come scatenanti e motivo di stress nel settore sanitario, adesso se ne aggiunge una nuova: la tecnologia. Secondo un studio americano, la maggior parte dei medici che fanno uso di cartelle cliniche elettroniche e software di registrazione delle prenotazioni, tendono nel tempo, ad essere… Leggi tutto »Allarme Tecnostress per i medici e i lavoratori della sanità

Scrivere a penna batte prendere appunti col PC o tablet 2 a zero!

Uno studio di Microsoft sottolinea il potere della penna e della scrittura nel processo di apprendimento, in un’epoca in cui molti studenti e lavoratori utilizzano ormai solamente il portatile con la tastiera per prendere appunti. “Forse, non dovrebbe sorprendere che l’acquisizione e l’interiorizzazione delle nozioni possano migliorare grazie a un… Leggi tutto »Scrivere a penna batte prendere appunti col PC o tablet 2 a zero!

Articolo su Repubblica.it dei 1 luglio sui danni al gomito per uso eccessivo del cellulare

Usare il cellulare fa male al braccio. Parola di neurologo Non c’è solo il gomito del tennista ma anche quello da uso del cellulare. Non è un’esagerazione ma il risultato dello studio dei ricercatori dell’Istituto di Neurologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di… Leggi tutto »Articolo su Repubblica.it dei 1 luglio sui danni al gomito per uso eccessivo del cellulare

Intervista sulle onde elettromagnetiche e sui rischi dell’elettrosmog per l’uomo del dottor Giuseppe Miserotti in una intervista di FQ Radio

Come ben sapete da alcuni articoli che ho già pubblicato sugli argomenti campi magnetici ed elettrosmog’, noi tutti viviamo oggi completamente immersi in un campo elettromagnetico continuo, generato da tutti gli strumenti elettronici che ci circondano e dalle infrastrutture per farli funzionare. Come ci ricorda Wikipedia: “Con il termine inquinamento… Leggi tutto »Intervista sulle onde elettromagnetiche e sui rischi dell’elettrosmog per l’uomo del dottor Giuseppe Miserotti in una intervista di FQ Radio

Attenzione: siamo tutti a rischio di Computer Vision Syndrome (CVS)!

Nei giorni scorsi il New York Times ha pubblicato un lungo articolo dedicato alla Computer Vision Syndrome – in italiano tradotta come sindrome da pc – un problema che affligge chi per mestiere, o per altri motivi, rimane seduto davanti a uno schermo monitor per tante ore al giorno, con… Leggi tutto »Attenzione: siamo tutti a rischio di Computer Vision Syndrome (CVS)!

Campi elettromagnetici: disponibile la “Guida non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE relativa ai campi elettromagnetici. Volume 1: Guida pratica” della Comunità Europea.

Come sappiamo, il tecnostress è anche causato dei campi elettromagnetici, e tutti i lavoratori digitali sono esposti quotidianamente a campi elettromagnetici di diversa intensità provenienti dagli apparecchi che utilizzano e delle reti di telefonia, wi-fi e trasmissione dati. L’esposizione ai campi elettromagnetici è oggi un rischio ‘subdolo‘ con effetti ancora… Leggi tutto »Campi elettromagnetici: disponibile la “Guida non vincolante di buone prassi per l’attuazione della direttiva 2013/35/UE relativa ai campi elettromagnetici. Volume 1: Guida pratica” della Comunità Europea.

Ho parlato di Tecnostress al convegno: I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio.

Si è svolto venerdì 20 maggio a Milano presso la Cascina Triulza il convegno di studio e approfondimento: I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio. Il Convegno è stato organizzato da PuntoSicuro, quotidiano on-line sulla sicurezza sul lavoro, all’interno della promozione… Leggi tutto »Ho parlato di Tecnostress al convegno: I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio.