Browsing articles tagged with "Nomofobico | TECNOSTRESS"
Set 20, 2016

Nomofobia, invadenza smartphone e Digital Amnesia: tre articoli da leggere con interesse.

digital-amnesia

Tre articoli dalla stampa estiva su Nomofobia, invadenza degli smartphone sul luogo di lavoro e necessità di specifiche  policy e ‘Digital Amnesia‘ da leggere con interesse.


E’ tempo di connettersi! La Nomofobia e la paura di essere offline.

Internet può causare dipendenza se l’uso della rete è fatto a discapito del lavoro e delle relazioni, portando conseguenze negative sulla vita quotidiana.

Dipendenza da Smartphone e Internet: cos’è la Nomofobia?

Un tempo, almeno così si racconta, c’era una separazione netta tra tempo connesso e tempo disconnesso, tra relazione sociale e spazio privato, tra spazio pubblico e ritiro nell’anima. Le comunicazioni mediate da internet hanno interrotto la dicotomia tra comunicazione scritta e comunicazione orale.


Distracted at Work: Why every workplace needs a mobile phone policy.

People nowadays have the need to constantly be connected. Mobile phone manufacturers have made it even easier for workers to connect, which can be a major distraction at work.


Kaspersky Lab: Digital Amnesia anche sul posto di lavoro.

Secondo una nuova indagine commissionata da Kaspersky Lab, gli impiegati sopravvalutano la propria capacità di essere multi-tasking. La Digital Amnesia, l’esperienza di dimenticare le informazioni affidate a un dispositivo digitale, ha quindi un impatto significativo anche sul luogo di lavoro, perché dispositivi potenzialmente pericolosi possono essere gli unici a tenere traccia delle conversazioni.

SICUREZZA IT-Kaspersky Lab: Digital Amnesia anche sul posto di lavoro – impresamia.com

Secondo una nuova indagine commissionata da Kaspersky Lab, gli impiegati sopravvalutano la propria capacità di essere multi-tasking: pensano di poter scrivere al computer e ascoltare attentamente allo stesso tempo, ma non è così. La Digital Amnesia, l’esperienza di dimenticare le informazioni affidate a un dispositivo digitale, ha quindi un impatto significativo anche sul luogo di …

​Effetti della dipendenza da Smartphone – Effects Of Smartphone Addiction – Infografica

L’infografica è un moderno e ottimo modo per rendere immediatamente compresibili dati e concetti.

Abbiamo già pubblicato alcuni articoli con infografiche sul tema ‘smartphone’ alle quali oggi aggiungiamo questa bella infografica che spiega per parole e immagini cause ed effetti della dipendenza dai moderni telefoni cellulari.

Feb 16, 2013

Sei dipendente dal tuo telefonino? Nove segni per capire se sei drogato di SmartPhone! – Infografica

“Non vi è quasi nulla che lo smartphone non possa fare … ma la mania dei cellulari si trasforma in dipendenza per molti individui. E di questi tempi ci sono molte persone dipendenti da Smartphone in modo patologico. Scopri se lo sei anche tu!”

E’ questo il senso dell’infografica presente in questo articolo, che propone i dati di recenti ricerche USA sul tema della dipendenza da telefono cellulare, un argomento che abbiamo già visto in questa pagina.

Le affermazioni di partenza sono sono retoricamente semplici, ma guardando l’infografica spiccano dei dati incredibili su specifici argomenti:

1. Non spegni mai il telefonino, anche mentre guidi o dormi.
l’83% degli intervistati dorme con il telefono vicino e il 35% di loro, quando si sveglia, lo usa subito per app o social; 3 persone su 4 lo usano guidando.

2. Scrivi messaggi di testo mentre cammini.
Il 42 % dei teen dice che può scrivere messaggi da bendato, e l’11% dice che manda più di 200 messaggi al giorno.

3. Ti viene da telefonare anche quando sei in luoghi riservati, come cinema o biblioteche.
Il 42% delle persone, quando si annoia, tira fuori il telefono per giocare o intrettenimento.

4. Ricevi e fai chiamate casa/lavoro miste, anche in vacanza.
il 30% delle persone fanno e ricevono chiamate personali sul cellulare durante l’orario di lavoro, ma vengono anche chiamata dal lavoro mentre sono a casa o in vacanza.

5. Utilizzi siti social durante le riunioni di lavoro.
Si. Lo fa chiunque sia a una riunione, abbia un cellulare in mano e si annoi. Vedi punto 3.

6. Utilizzi il cellulare quando sei in bagno.
Il 40% delle persone usa il telefono cellulare mentre è sul cesso!

7. Usi il telefono anche durante un incontro sociale.
Il 15% delle persone ammette che estrae e utilizza o finge di utilizzare il telefono cellulare durante feste o incontri sociali per limitare la possibilità di relazioni dirette con sconosciuti;  oltre il 50% preferisce cmunicare ‘digitalmente’ piuttosto che faccia a facca; il 60% delle persone utilizza il proprio telefono anche mentre sta socializzando direttamente.

8. Preferisci usare il cellulare per guardare la TV.
Sempre di più.

9. Ti svegli nel cuore della notte per controllare Facebook o Twitter.
Il 15% di persone dichiara di aver interrotto un rapporto sessuale per rispondere al telefono cellulare.

Ecco l’infografica “Are you addicted to your mobile phone?

Nomofobia dilagante! Crescono paura e ansia di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile.

Abbiamo già visto in questo articolo quali sono le cause, i sintomi e le abitudini patologiche di coloro che vivono un rapporto continuativo con il proprio telefono cellulare.

Abbiamo oggi anche un nuovo termine per identificare questa categoria di persone, si tratta di nomofobici – ovvero affetti da nomofobia (nomophobia nel mondo anglosassone) parola composta dall’inglese no mobile, senza telefono mobile, e dal greco phobos, paura) che designa la paura incontrollata di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile.

Il soggetto nomofobico mostra diversi sintomi, spesso compresenti: paura di smarrire il dispositivo personale, di danneggiarlo, di rimanere senza batteria o senza credito. Fissazione continua sull’apparecchio e sulle attività online, impossibilità di non utilizzare il proprio apparecchio, anche per pochissimo tempo, per controllare cosa succede sul display dello smartphone, chi risponde ai post su facebook e ai tweet, quanto viene apprezzata una foto su Facebook, Pinterest o Instagram.

In questi atteggiamenti, i più recenti studi su soggetti fortemente nomofobici mostrano un livello di dipendenza molto da vicino quelli di dipendenze da sostanze.

Il nomofobico non posa mai lo smartphone, lo utilizza in ogni contesto senza preoccuparsi di dove sia. Generalmente l’afflitto da questa dipendenza è giovane tra i 18 e i  34 anni. La Nomofobia può apparire un problema di lieve entità, ma, dato l’ampissimo bacino di persone che coinvolge – si tratta in realtà di una questione sociale rilevante.

Di seguito, un video prodotto da Mashable sull’argomento Nomofobia.

Categorie degli articoli

error: Content is protected !!