Nov 28, 2009

Mal di collo e mal di lombi? Leggi qui.

Ecco alcune delle misure di prevenzione consigliate riguardo alla testa e alla colonna cervicale riportate nel documento Inail “Opuscolo informativo sulla prevenzione dei rischi derivanti da posture incongrue prolungate” a cura di Antonino Mele (formato PDF, 4.06 MB).

  • evitare movimenti sempre nella stessa direzione per erronea posizione del documento o del monitor
  • evitare lo scivolamento sulla sedia che oltre a favorire un eccesivo carico sul disco intervertebrale a livello lombare, lo accentua maggiormente a livello cervicale
  • evitare la lettura su una superficie orizzontale o comunque che costringa il capo in flessione
  • evitare di tenere il telefono tra spalla e capo spingendo in su la spalla o inclinando il capo

E i consigli:

  • assumere per qualche minuto, ogni tanto, la posizione di flessione del tronco, con movimento a livello delle anche
  • eseguire la retrazione del mento (spingere il mento indietro)
  • eseguire con la testa movimenti in diagonale: dall’alto a destra verso il basso a sinistra e viceversa, alternando
  • eseguire movimenti in diagonale: dall’alto a sinistra verso il basso a destra e viceversa alternando con l’esercizio precedente
  • solo occasionalmente eseguire la rotazione completa del capo a destra e sinistra. Eseguire con andamento lento e progressivo
  • abbassare e sollevare le spalle
  • eseguire la rotazione delle spalle, ripetere più volte
  • eseguire l’estensione del capo e il ritorno, ma senza fare la flessione

Nello stesso documento sono presentate anche le principali raccomandazioni per la prevenzione dei dolori a livello lombare, dove si manifestano la maggior parte delle problematiche invalidanti legate alla posizione seduta

  • evitare la posizione seduta per lungo tempo
  • camminare o stare nelle posizioni riportate nel documento se compatibili con l’attività svolta utilizzando calzature adatte sia alla deambulazione che al lavoro sedentario
  • evitare il prolungarsi della posizione con il bacino scivolato in avanti
  • evitare le posizioni che richiedono troppa attenzione per essere mantenute
  • evitare di accavallare le ‘gambe’ o perlomeno variare spesso l’arto
  • evitare le sedie che impongono una posizione obbligata per lungo tempo come ad esempio le sedie sagomate
  • modificare spesso la posizione da seduti” (nel documento sono proposte tre varianti)
  • posizionare una spinta lombare (rotolo 8-12 cm di diametro)
  • utilizzare spesso i braccioli o un appoggio sul piano di lavoro
  • utilizzare spesso il piano di lettura come superficie di appoggio e almeno durante la lettura ricercare il movimento dell’anca
  • modificare spesso posizione e se possibile assumerne alcune che simulano la stazione eretta

Condividi l'articolo nei tuoi Social

Leave a comment