Browsing articles tagged with "Convegno | TECNOSTRESS"

Tecnostress e Multitasking: se ne parlerà alla fiera Ambiente Lavoro di Bologna

Si parlerà parecchio di Tecnostress alla prossima fiera Ambiente Lavoro di Bologna, dal 15 al 17 ottobre. E’ stata resa nota la lista dei convegni dove, per quanto mi riguarda, spiccano:

“Cyber Security e tecnostress: come il cybercrime ha influenza sulla salute nei luoghi di lavoro” che si svolgerà il 16 ottobre 2019, dalle ore 9,15 alle ore 11,15 presso Sala Wagner Centro Servizi Blocco C del quartiere fieristico. L’incontro è organizzato da PuntoSicuro e finalizzato ad aiutare le aziende e gli operatori a migliorare la protezione dei dati e a prevenire gli attacchi informatici e il tecnostress. Il seminario è rivolto a ASPP, Consulente, Datore di lavoro, Dirigente, HSE Manager, Medico del Lavoro, Preposto, Psicologo del Lavoro, Resp. risorse umane, RLS e RLST, RSPP, Tecnico della Prevenzione , responsabile IT, e consente l’ottenimento di n. 2 crediti per l’aggiornamento di ASPP e RSPP.

Riporto parte del redazionale informativo sull’evento: “Si stima che solo in Italia i danni causati dal cybercrime raggiungano ormai i 10 miliardi di euro. E, al contrario di quanto spesso si crede, tutte le aziende che trattano dati possono essere vittime di crimini informatici e di perdita di dati. Per questo motivo la protezione dei dati e la cyber security – quell’insieme di tecnologie e comportamenti messi in atto per proteggere i sistemi informatici da accessi non autorizzati – sono diventate per ogni azienda un aspetto essenziale del proprio business.
 Inoltre in relazione sia all’uso sempre più massivo delle tecnologie informatiche, sia alle eventuali conseguenze di attacchi di cyber crime, è bene ricordare un rischio sempre più diffuso nei luoghi di lavoro: il tecnostress … E la sindrome da tecnostress può colpire le persone non solo sul piano fisico e sul piano psichico, ma può anche produrre gravi danni produttivi, organizzativi ed economici alle imprese … Durante l’incontro si mostrerà non solo come il cybercrime causa perdite economiche dirette e danni indiretti, come la perdita di reputazione e danni alla salute psicofisica dei lavoratori, ma ci si soffermerà in particolare sul fatto che uno dei fattori che permette gli attacchi informatici è l’errore umano: la partecipazione attiva dei lavoratori è quindi fondamentale per difendersi. Comportamenti adeguati possono prevenire gli attacchi informatici e, viceversa, comportamenti disattenti possono permettere gli attacchi e causare anche danni alla salute delle persone coinvolte: un lavoratore inconsapevole delle misure di prevenzione può essere esposto a una continua tensione per l’incapacità di far fronte alle minacce, oppure, nel caso sia vittima di un attacco, può essere esposto a un forte stress, sia per la consapevolezza di aver causato l’attacco sia per l’incapacità di farvi fronte”.

Il programma dell’incontro prevede lintroduzione di Luigi Matteo Meroni (Direttore PuntoSicuro e CEO Mega Italia Media); l’intervento “I fattori causali nel coinvolgimento dei dipendenti nelle violazioni informatiche”,dell’Ing. Adalberto Biasiotti (esperto di security e privacy, docente e autore di varie pubblicazioni sull’argomento); l’intervento “Sovraccarico cognitivo ed errore umano” del Dott. Massimo Servadio (Psicologo del Lavoro e delle organizzazioni).


“Dallo Stress al Technostress: comprendere, analizzare e prevenire il rischio” si svolgerà il 15 ottobre 2019 dalle ore 14,30 alle ore 16:30 presso la saletta EPC Editore del quartiere fieristico.
L’incontro è organizzato da EPC INFORMA in collaborazione con: Università degli Studi ROMA TRE ed è valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Formatori e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) e consente anche l’ottenimento di n. 2 crediti per l’aggiornamento di ASPP e RSPP.
Il seminario è rivolto a Addetto Organismi di vigilanza, ASPP, Consulente, Datore di lavoro, Dirigente, HSE Manager, Medico del Lavoro, Preposto, Psicologo del Lavoro, RLS e RLST, RSPP, Tecnico della Prevenzione.
Dalla presentazione dell’incontro: “Con il termine “Technostress” si fa riferimento ad un disturbo causato dall’uso scorretto ed eccessivo di tecnologie dell’informazione ed apparecchi informatici e digitali. L’evoluzione tecnologica ormai inarrestabile, quindi, se da un lato ha favorito nuovi ed efficienti modelli di organizzazione del lavoro, dall’altro sta mettendo in luce modelli comportamentali sempre più caratterizzati da livelli di stress originati dalla necessità di adattarsi ai continui e rapidi processi tecnologici”.Relatore del seminario è Massimo Servadio. Psicoterapeuta sistemico relazionale e Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni, è esperto in Psicologia della Salute Organizzativa e in Psicologia della Sicurezza Lavorativa.


L’incontro “MINDFULNESS: una nuova attenzione alla sicurezza” si svolgerà il 16 ottobre dalle ore 14 alle ore 15,30 presso la saletta Tecnologie d’Impresa.
L’incontro è organizzato da Tecnologie d’impresa ed è rivolto a ASPP, Datore di lavoro, Dirigente, HSE Manager, Preposto, Resp. risorse umane, Responsabile Ambiente, RLS e RLST, RSPP
Dalla presentazione del seminario: “Mindfulness o Consapevolezza consiste in un particolare atteggiamento mentale che deve essere allenato e sviluppato attraverso una continua pratica meditativa incentrata sulle proprie sensazioni, stati d’animo e pensieri con la finalità di porre attenzione alla nostra quotidianità e alla vita che ci scorre attorno. Esercitarsi ad entrare in contatto con noi stessi, diventa pertanto fondamentale nel ritrovare la concentrazione e l’attenzione su quello che stiamo facendo, combattendo gli automatismi e le abitudini quotidiane, utili per risparmiare energie fisiche e mentali, ma spesso considerati fautori di infortuni e incidenti.”.


L’incontro “I segreti posturali per star bene lavorando” si svolgerà il 16 ottobre dalle ore 14 alle ore 15 presso la saletta AIAS. Il seminario intende accompagnare dipendenti e professionisti a prendere consapevolezza delle proprie esigenze e li motiva ad agire per il proprio benessere con azioni concrete sul lavoro e al di fuori di esso. L’incontro è organizzato da AIAS – Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza, fornisce n1 credito RSPP/ASPP ed è rivolto a: ASPP, Consulente, Datore di lavoro, Dirigente, HSE Manager, Medico del Lavoro, Psicologo del Lavoro, Responsabili risorse umane, RLS e RLST, RSPP, Studenti.


L’incontro “Multitasking valore o rischio per il lavoratore?” si svolgerà il 17 ottobre dalle ore 9,15 alle ore 11,15 presso la Sala Allegretto al Centro Servizi Blocco C del quartiere fieristico. L’incontro è organizzato da: AiFOS – Ass. Italiana Formatori ed operatori della Sicurezza sul Lavoro. A tutti i partecipanti al workshop verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n. 2 crediti per Formatori area tematica n. 3 comunicazione
Rivolto a: Consulente, Coordinatore della Sicurezza, Datore di lavoro, Dirigente, HSE Manager, Preposto, Psicologo del Lavoro, RLS e RLST, RSPP, Studente, Tecnico della Prevenzione
Dalla presentazione del seminario: “Le persone devono sviluppare rituali per poter svolgere con fluidità e velocità il proprio lavoro. Il valore dell’esperienza si concretizza anche con lo stabilizzarsi di azioni automatiche che ci danno l’illusione del multitasking. Non sempre le consuetudini lavorative facilitano i risultati in termini di salute e sicurezza rischiando, allo stesso tempo, di aumentare la probabilità di infortuni proprio legati alla distrazione o all’overconfidence. Il workshop analizza come nascono le worst practices ed evidenzia, attraverso esercizi metaforici, alcune modalità per arginare le attività limitanti/negative così da poterle sostituirle con quelle positive e coerenti per promuovere operativamente il miglioramento della salute e sicurezza nel proprio contesto lavorativo.”.

Per tutti questi seminari l’ingresso è gratuito (il pagamento della quota d’ingresso alla Sessione Convegni di Ambiente Lavoro consente di partecipare ai convegni e seminari in programma) previa registrazione obbligatoria fino ad esaurimento posti partendo da questo link.

Condividi l'articolo nei tuoi Social

Qualche soluzione attuabile per il Digital Detox in azienda – Video

Ho trovato su YouTube questo interessante video dell’aprile 2018 relativo al convegno dal titolo: “Digital Detox in azienda; quali soluzioni per una digitalizzazione sostenibile?“, organizzato presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca di Milano dal Gruppo MaUnimib.

Il convegno muoveva dal presupposto che il processo di digitalizzazione nelle organizzazioni rischia di portare con sé alcuni effetti collaterali, come il tecnostress e l’eccessiva frammentazione dei tempi di lavoro, che possono tradursi in minor produttività aziendale e insoddisfazione dei lavoratori.

Il video che segue riporta l’intervento di Gianluigi Bonanomi – autore, giornalista e formatore – dal titolo “Soluzioni tecniche, cognitive e culturali per ridurre il tecnostress in azienda“.

Nel video, l’autore presenta le slide utilizzate nel convegno, proponendo alcune soluzioni tecnologiche individuali o collettive (aziendali) per prendere consapevolezza dell’uso eccessivo e dispersivo degli strumenti elettronici, per imparare a gestire le priorità, per organizzare l’uso delle tecnologie in azienda.

Il convegno ha visto anche la partecipazione di Marco Gui (Ricercatore, Università degli Studi di Milano Bicocca), Marco Fasoli (Assegnista di Ricerca, Università degli Studi di Milano Bicocca) e Samanta Gubellini (Manager Area People&Change, SCS Consulting). Peccato non poter condividere anche i loro interventi …

Condividi l'articolo nei tuoi Social
Mag 22, 2016

Ho parlato di Tecnostress al convegno: I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio.

congresso 2

Si è svolto venerdì 20 maggio a Milano presso la Cascina Triulza il convegno di studio e approfondimento: I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio.

Il Convegno è stato organizzato da PuntoSicuro, quotidiano on-line sulla sicurezza sul lavoro, all’interno della promozione della nuova campagna EU-OSHA sul tema dei rischi emergenti.

Ho partecipato per la prima volta in qualità di relatore sul tema del Tecnostress con una ‘presentazione’ di circa 40 minuti. Con me, altri validi relatori, dei quali ho già dato conto, che hanno raccontato delle loro esperienze e competenze riguardo ai ‘nuovi rischi’ dell’età e del genere.

L’evento è stato diffuso in streaming sulla pagina Facebook di PuntoSicuro.

Il video è ancora disponibile nella pagina, diviso in due parti. Il mio intervento è stato all’inizio della seconda parte, ma mi sembra di capire che qualcuno non ha fatto partire il REC, quindi il mio intervento non è stato registrato e non sono presente in video. Che peccato! Anche il dottor Dal Cason, che è intervenuto dopo di me, c’è solo da un certo punto in poi.

Cercherò di rimediare più avanti con uno slideshow della presentazione che ho fatto.

congresso 1

Condividi l'articolo nei tuoi Social
Apr 23, 2016

Convegno a Milano: “I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio”

300x250convegnoPS20maggio

PuntoSicuro, quotidiano on-line sulla sicurezza sul lavoro e media partner ufficiale della nuova campagna EU-OSHA, per mantenere alta l’attenzione sul tema dell’età e sui rischi emergenti, organizza il convegno di studio e approfondimento:

I rischi di genere, età e tecnostress: conoscerli e riconoscerli per valutare bene e prevenire meglio

Il convegno si svolgerà a Milano il 20 maggio 2016, dalle 09.30 alle 14.00, presso la Fondazione Triulza-Cascina Triulza Lab-Hub per l’Innovazione Sociale (Via Cristina Belgioioso, 171-177 Milano).

Sarò presente a questo convegno in qualità di relatore per raccontare in una mezz’oretta lo stato dell’arte del tecnostress lavoro-correlato. Se ti interessa partecipare iscriviti a questo link.

Questo il programma del convegno:

9.30: Saluti e apertura dei lavori
Luigi Matteo Meroni, Direttore di PuntoSicuro

9.45: Introduzione ai rischi di genere, età e tecnostress
Tiziano Menduto, giornalista di Punto Sicuro e moderatore

10.00: Inquadramento normativo
Anna Guardavilla, giurista specializzata in SSL e formatrice

10.30: Uomini e donne differenti al lavoro Debora Russi, consulente e formatrice SSL

11.00: Ambienti sani e sicuri ad ogni età Referente Inail

11.30: Il Tecnostress
Giulio Regosa, formatore SSL ed esperto in comunicazione

12.00: Sorveglianza Sanitaria differente Luigi Dal Cason, medico competente

12.30: Attenti al Documento di valutazione del rischio: spunti di concretizzazione
Vignola Giuseppina, Ingegnere, RSPP e formatrice SSL

13.00: Dibattito e Conclusione dei lavori

13.30: Light Lunch

Per maggiori informazioni sul convegno scarica il depliant di presentazione.

Condividi l'articolo nei tuoi Social
Giu 20, 2015

Interessante relazione INAIL “Tecnostress lavoro-correlato: effetti sull’uomo e inquadramento medico legale”.

Innocenzi_INAIL

Nello scorso mese di maggio si è svolto presso la sede INPS di Anagni il convegno “TECNOSTRESS LAVORO CORRELATO La nuova frontiera della malattia professionale”, promosso da Aifos per le giornate di approfondimento nell’ambito della Campagna Europea “Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato”.

In questo convegno il dottor Mariano Innocenzi – Dir. Medico di II° livello, Responsabile III^ Sovrintendenza Sanitaria Centrale INAIL – ha presentato la relazione firmata con i dottori Giacomo Rao, Andrea Di Giacobbe, Elisa Saldutti (Dirigenti Medici di I° livello): “Tecnostress lavoro-correlato: effetti sull’uomo e inquadramento medico legale”.

Nella ricerca, partendo da un elenco di nuovi rischi e/o rischi emergenti:

  • Rischi biologici (micobatteri non tubercolari; legionella, virus emergenti, agenti legati all’antibiotico-resistenza)
  • Rischi chimici in relazione a nuovi prodotti di sintesi e nuovi cicli produttivi
  • Rischi da nanoparticelle
  • Rischi da sostanze mutagene e cancerogene
  • Rischi in ambienti indoor legati a microclimi particolari
  • Stress lavoro-correlato in funzione dei cambiamenti delle nuove organizzazioni del lavoro e dei nuovi strumenti di lavoro (tecnostress)

il relatore sviluppa il suo discorso su quest’ultimo rischio (quello che ci interessa) del Tecnostress.

Dopo averne dato definizione ed effetti, ed aver chiaramente spiegato la fisiopatologia e la neuro-biologia dello stress, arriviamo ad un parte molto interessante sugli aspetti medico-legali.

Dalla domanda di partenza “E’ possibile individuare lo stress legato al lavoro, anche nella forma di tecnostress?” si analizzano le definizioni normative di ‘danno alla persona’ e ’danno biologico’ per cercare di inquadrare la tipologia di danno prodotta dal tecnostress come malattia professionale e per arrivare a capire come questo evento possa essere oggi tutelato dall’INAIL.

Ci viene quindi spiegato con quali sistemi INAIL riconosce l’origine professionale della malattia (malattie professionali tabellate o non tabellate); in che tipologia di danno può essere ascrivibile il Tecnostress (danno da costrittività organizzativa); a quale esatto gruppo e lista fa riferimento (Lista II Gruppo 7 – limitata probabilità – Malattie psichiche e psicosomatiche da disfunzione dell’organizzazione del lavoro);  quali sono le valutazioni del danno sulle tabelle INAIL e nella tabella delle percentuali di invalidità civile ordinata per apparati del Ministero della Sanità.

La considerazione conclusiva è che “Le malattie professionali inquadrabili nell’ambito delle patologie da stress-lavoro correlato, globalmente intese (tecnostress incluso) sono sicuramente sottostimate” per diversi motivi:

  • Per difficoltà oggettiva di riconoscimento;
  • Per omessa evidenza da ragioni soggettive ed oggettive, per esigenze operative ed organizzative;
  • Per difficile inquadramento etio-patogenetico;
  • Per le ripercussioni socio-affettive conseguenti;
  • Per mancanza di una adeguata cultura di tutela del benessere psichico della Persona.

Per scaricare il pdf della presentazione clicca qui

Condividi l'articolo nei tuoi Social
Pagine:12»

Categorie degli articoli

HTML Editor - Full Version

Scopri DynDevice: la piattaforma e-Learning per creare, erogare e gestire tutta la formazione aziendale online, in aula e blended. DynDevice un LMS facile da utilizzare e completo nelle funzionalità.

error: Content is protected !!